Mezzanine Financing

Il mezzanine financing (debito mezzanino) è un prodotto finanziario integrato, la cui diffusione è fortemente legata all’andamento del mercato relativo alle operazioni di acquisizione e ristrutturazione d’impresa.

E’ così definito per la sua natura ibrida: non indica un solo strumento di finanziamento, ma risulta essere una struttura finanziaria articolata, che fa ricorso contemporaneamente all’utilizzo di strumenti finanziari aventi caratteristiche differenti tra loro.

In particolare, è un finanziamento che si trova in una posizione intermedia – in termini di rischio e conseguentemente di costo – fra il capitale di debito (debito senior) e il capitale di rischio (equity):

  • capitale di debito in quanto il debito è subordinato nel rimborso rispetto al debito primario. Ha una durata generalmente superiore, prevede una remunerazione minima definita e deve essere rimborsato;
  • capitale di rischio in quanto attribuisce un diritto di proprietà posticipato e una remunerazione legata all’andamento reddituale e finanziario dell’impresa.
  • L’ “equity kicker” – quantità di azioni o quote sottoscritte dall’ente finanziatore – dà a quest’ultimo la possibilità di acquisire quote del capitale di rischio dell’impresa partecipata, compensando l’elevato rischio sostenuto finanziando un’impresa a titolo di debito subordinato.

CHI LO EROGA E A QUALI CONDIZIONI

I soggetti erogatori di debito mezzanino sono venture capitalist di fondi di investimento specializzati o intermediari finanziari, che prediligono l’alto potenziale di rendimento che tale forma di debito può offrire, a differenza del debito primario che viene di solito accordato dalle banche.
Essendo, però, una forma di debito subordinata e priva di garanzie, le valutazioni per poter accedere a questo tipo di finanziamento si basano fortemente sulla capacità che l’impresa ha di generare flussi di cassa in grado di remunerare e rimborsare quanto ottenuto in prestito, avendo una previsione di aumento del proprio valore economico.
Per questi motivi, esso è rivolto esclusivamente ad imprese in possesso di parametri economico-finanziari ottimali, con prospettive di sufficiente solidità ai fini della compatibilità con il rischio.
In particolare, esso può essere fonte di finanziamento complementare per quelle imprese che intraprendono un percorso di crescita in ambito internazionale e/o si espandono commercialmente all’estero.

VANTAGGI

Il mezzanine financing è una struttura finanziaria che presenta numerosi vantaggi, primo fra tutti il suo elevato grado di flessibilità, che gli permette di adattarsi nel migliore dei modi alle esigenze dell’impresa finanziata.

Inoltre:

  • è una forma di finanziamento meno lesiva agli equilibri societari
  • non intacca la capacità di indebitamento dell’impresa verso le banche, contribuendo a migliorarne il rating e a incrementarne il potere negoziale
  • permette di diversificare le fonti di finanziamento in termini di costo, e di incrementare l’ammontare complessivo di debito contratto, senza per questo modificare il livello di rischio finanziario percepito dalle banche finanziatrici.