Finanziamento del debito

Che cos’è e perché debito?

Quando una società ricorre al finanziamento in debito, significa che ottiene la liquidità di cui ha bisogno da altre aziende o fonti, sostenendo un debito con il creditore originale per esigenze a breve termine o spese in conto capitale a lungo termine.

Il finanziamento del debito è quando la società ottiene un prestito e promette di rimborsarlo in un determinato periodo di tempo, con un determinato importo di interessi. Il prestito può venire da un prestatore, come una banca, o dalla vendita di obbligazioni al pubblico..

Che si tratti di un prestito o di un’obbligazione, il prestatore detiene il diritto al denaro prestato e può richiederne il pagamento integrale con gli interessi alle condizioni specificate dall’accordo di prestito.

I proprietari di società traggono maggiori benefici dal finanziamento del debito di quanto non facciano dall’emissione di azioni agli investitori. L’emissione di azioni comporta una diluizione della proprietà nella compagine azionaria della società.

Inoltre, il creditore ha il diritto di rimborsare solo il capitale concordato di un prestito, oltre agli interessi, e non può reclamare direttamente i profitti futuri dell’azienda, come farebbe un investitore.

Fatta eccezione per le occasioni in cui vengono utilizzati prestiti a tasso variabile, il capitale e gli interessi sono importi noti e possono essere iscritti in bilancio. Gli interessi sul debito possono essere dedotti dalla dichiarazione dei redditi della società, riducendo il costo effettivo del prestito.

Infine, prendendo in prestito denaro dai finanziatori anziché emettere azioni di proprietà, la società non è tenuta a rispettare le leggi o le norme sui titoli statali e/o federali e non deve inviare mailing a un gran numero di azionisti, tenere riunioni o cercare voti prima di intraprendere determinate azioni.

Debito a breve termine vs. debito a lungo termine

Il finanziamento del debito a lungo termine comporta termini di rimborso pluriennali, mentre un prestito a breve termine consente a un’azienda di accedere rapidamente al capitale, a volte anche in sole 24 ore.

Indipendentemente dal suo scopo, l’importo che un proprietario intende prendere in prestito è probabilmente il fattore più importante. Successivamente, un altro fattore è la durata del prestito. La decisione tra un prestito a breve e lungo termine inciderà su tutto, dall’ammontare degli interessi pagati nel tempo a quanto un finanziatore rischi effettivamente.

Tutti i prestiti comportano rischi. Il tasso di rischio è spesso ciò che influenza il tasso di interesse, nonché la durata del prestito.

I prestiti a breve termine, che di solito sono importi inferiori rispetto ai prestiti a lungo termine, tendono ad avere tassi di interesse più elevati rispetto ai prestiti a lungo termine, ma i prestiti a lungo termine maturano più interessi perché il denaro preso in prestito viene finanziato per un periodo di tempo più lungo. Inoltre, i prestiti a breve termine sono un modo migliore per superare un momentaneo problema di liquidità o una battuta d’arresto finanziaria, rispetto all’assunzione di un’obbligazione di debito a più lungo termine.

I prestiti a lungo termine possono comportare termini di rimborso pluriennali che possono anche durare decenni.

Per questo motivo, mentre i prestiti a breve termine possono avere tassi di interesse più elevati, le società con finanziamenti a lungo termine tendono a pagare più interessi perché stanno prendendo in prestito per un periodo di tempo più lungo.

Inoltre, molti istituti di credito, come le banche più grandi, hanno standard di prestito più severi per i prestiti a lungo termine.

Tipi di finanziamento del debito principale:

Prestiti bancari: il tipo più comune di finanziamento del debito è un prestito bancario. Ci sono molti prestiti che rientrano nel finanziamento del debito a lungo termine, da prestiti aziendali garantiti, prestiti alle attrezzature o persino prestiti commerciali non garantiti. Ciò che la maggior parte di questi prestiti ha in comune è che il creditore si aspetta delle garanzie, affinche’il prestito verrà rimborsato anche se in futuro non saranno disponibili i dovuti flussi di cassa. Questo è ciò che è richiesto per un prestito aziendale “garantito” – il rimborso è garantito mettendo la garanzia come “sicurezza”. Un prestito commerciale garantito ha spesso un tasso di interesse più basso, perché il creditore accetta la garanzia che assicura il prestito. Un prestito aziendale non garantito non richiede garanzie, ma richiede una “valutazione finanziaria”. Il prestatore potrebbe anche voler vedere un reddito specifico per un determinato periodo di tempo per essere certi che tu abbia la possibilità di rimborsare il prestito.

• Obbligazioni: un’emissione obbligazionaria tradizionale porta gli investitori a prestare denaro alla propria società, che prende in prestito il denaro per un periodo di tempo definito a un tasso di interesse fisso o persino variabile.

Rapporto debito / patrimonio netto:

Il rapporto debito / patrimonio netto è un mezzo per misurare il profilo finanziario di una società. Per calcolarlo gli investitori o i finanziatori dividono le passività totali della società per il patrimonio netto esistente. Il rapporto D / E mostra chiaramente quanto una società stia finanziando le sue operazioni attraverso il debito rispetto ai mezzi propri, e la capacità delle risorse proprie dell’azienda di coprire tutti i debiti in essere in caso di recessione.

I finanziatori preferiscono vedere un basso rapporto D / E, indicando che il più delle risorse aziendali è basato su investimenti in mezzi propri piuttosto che sul debito, aumentando il grado di fiducia che gli investitori hanno nella società.

Se il rapporto D / E è elevato, indica che la società ha finanziato la sua crescita prediligendo il debito su investimenti in equity. Una società con un elevato rapporto D / E è spesso descritta come una società “fortemente indebitata”, il che significa che i finanziatori stanno correndo un rischio maggiore rispetto agli investitori. Questo perché la società è stata aggressiva nel finanziare la sua crescita con appunto tramite debito.

Scritto come una formula matematica, il rapporto D / E = passività totali diviso per il patrimonio netto totale.

Pro e contro del finanziamento in debito:

Diamo un’occhiata ai pro e contro del finanziamento in debito.

Pro: Per prima cosa, puoi mantenere la proprietà nella tua attività. Una banca o un altro finanziatore addebiterà gli interessi su ciò che prendi in prestito e stabilirà i termini per rimborsarli, ma un finanziatore non ha il diritto di essere coinvolto nel modo in cui gestisci la tua attività come farebbe un azionista.

Inoltre, i pagamenti del capitale e degli interessi sul finanziamento del debito possono essere considerati spese aziendali dalle autorità fiscali.

Poiché le detrazioni fiscali incidono sull’aliquota fiscale complessiva della tua azienda, in realtà può essere a tuo vantaggio assumerti debito.

Effettuare pagamenti ad un prestatore di debito può non essere un grosso problema quando si ha un flusso di entrate ampio. Ma cosa succede se le tue entrate sono ridotte da minori vendite, da una flessione del settore?

Contro: A differenza degli investitori che, avendo la proprietà dell’attività ne condividono il rischio, i finanziatori hanno un solo interesse: essere pagati. Anche se la tua attività è in crisi o addirittura costretta a fallire perché non in grado di adempiere ai suoi obblighi, i finanziatori hanno la pretesa del rimborso ancor prima di qualsiasi investitore azionario.

Inoltre, la condivisione dei profitti con gli investitori varierà in base alla capacità e alle prestazioni dell’azienda, in cui condividono la proprietà. Mentre potresti continuare a pagare un alto tasso di interesse ogni mese per il tuo finanziamento in debito indipendentemente dalle tue performace, il che ridurrà i tuoi profitti.

Infine, se stai prendendo in prestito una grande somma, il tuo rating creditizio potrebbe essere influenzato, ed un taglio del rating della tua azienda può comportare a sua volta tassi di interesse più elevati sui prestiti futuri a causa dell’aumentato del rischio percepito dai finanziatori. I finanziatori in genere prevedono il pagamento in rate mensili uguali, e pagamenti tardivi per qualsiasi motivo o, peggio, inadempienze, possono danneggiare il tuo credito.

In nostro servizio: Essere al tuo fianco nell’aiutarti a valutare il corretto debito per la tua azienda ed ottenerlo alle migliori condizioni possibili.