Franchising

Gli imprenditori che esaminano le strategie di crescita innovativa possono considerare la possibilità di adottare il “franchising” nello sviluppo della loro attività commerciale. Quanto segue indica alcune questioni e decisioni associate all’avvio di tale strategia.

Cos’è il franchising?

Il franchising è una consolidata strategia di espansione del business che ha dimostrato di fornire un sviluppo dinamico – con un rischio verosimilmente ridotto. Alcuni esempi stellari includono MacDonald’s, Singer e Coca Cola.

Tipicamente, una società in franchising (un “franchisor”) concede in licenza i propri marchi, diritti d’autore, processi e modello aziendale consolidato ai “franchisee”. Questi franchisee utilizzano quel modello di business, incluso il marchio, per poi operare in nuovi mercati. Il modello di business del franchisor si identifica sia come modello di “supporto” che “operativo”, e la quota di mercato, il riconoscimento del marchio e le entrate crescono di conseguenza.

Affinché il franchising abbia successo, deve esserci un vantaggio reciproco.

Il franchising è unapartnership a lungo termine e le aziende che desiderano avere successo devonoriconoscere la vera natura della relazione e le responsabilità di ciascunpartner.

In genere un affiliato pagherà al franchisor:

  • una licenza o una tassa di acquisto
  • una percentuale delle vendite o dei profitti
  • una quota annuale

In cambio, i franchisee riceveranno in genere:

  • training iniziale
  • manuali operativi
  • un pacchetto di avviamento
  • un “territorio”
  • supporto continuo
  • supporto marketing nazionale e/o regionale (inclusi eventualmente contatti/ opportunità)
  • una licenza di marchio

In funzione del tipo di franchising, l’accordo può includere anche la fornitura di prodotti, materie prime o approvvigionamenti.

Il franchising non è conveniente per tutti i tipi di società. Le seguenti linee guida ti aiuteranno a identificare se una strategia di franchising potrebbe essere adatta alla tua attività.

Caratteristiche tipiche di un’azienda che NON è adattaal franchising

Se la tua azienda presenta una o più delle seguenti caratteristiche, e’ bene tenerle bene in considerazione prima di intraprendere una strategia di franchising.

  • un prodotto o servizio che è probabile abbia solo un mercato di breve termine
  • una società che si rivolge a un mercato di nicchia limitato che esiste solo in un’area geografica limitata
  • un business che genera margini lordi bassi
  • un’impresa basata sulla persona, che si basa quindi sulla lealtà e fedelta’ del cliente verso l’individuo e non verso il marchio
  • un’attività disciplinata da normative e leggi, che potrebbero rappresentare un problema per gli affiliati
  • un’attivita’ commerciale che pensa al modello di franchising per affrontare e risolvere le attuali problematiche di flusso di cassa aziendale
  • un’attività con capitale limitato e accesso limitato al credito

Caratteristiche tipiche di un’azienda adatta alfranchising

Marchio: il cuore di un’operazione di franchising di successo è il marchio. I franchisor devono avere un marchio che le persone desiderano acquistare e associare. Il marchio dovrebbe essere riconoscibile, rispettato e appropriato per l’uso in diversi territori geografici. Ci dovrebbe essere una strategia per il continuo investimento nel marchio.

Una Proposta di Vendite Convincente: una società dovrebbe avere una chiara proposta di vendita che sia compresa e facilmente comunicata. Sia che si tratti di prezzo, qualità, servizio, disponibilità o altro, la proposta deve essere in grado di essere coerentemente disponibile.

Processi Commerciali: un’azienda che ha sviluppato processi di qualità, coerenti, documentati e testati, per la creazione o la vendita dei propri prodotti e o servizi.

Coerenza di Prodotto e Servizio: i prodotti o servizi stessi non devono necessariamente essere unici o addirittura i migliori della classe, ma devono essere coerenti nella qualità v prezzo v disponibilità v desiderabilità che possiedono e che si riflettono nel marchio.

Modello Ripetibile: i franchisor non vendono solo un prodotto o un servizio, ma un modo/metodo in cui l’attività viene svolta, rispetto a un modello aziendale comprovato. Un’azienda che non prende decisioni o non implementa le attività coerentemente con i metodi di lavoro concordati e prestabilit, troverà difficile soddisfare i bisogni di un franchisee. Come tali start-up, alcune aziende creative o che non hanno sviluppato i loro processi di business in modo dettagliato, avranno difficoltà a trovare e gestire i franchisee.

Record Comprovato: Sebbene non impossibile, vendere un “concetto” a un potenziale affiliato/franchisee è un compito piuttosto complesso. I desiderabili franchisee vorranno probabilmente vedere un prodotto o un servizio comprovato, approvato ed accettato dal mercato, prima di investire i loro soldi.

Ubicazione Geografica: se un’azienda è già in grado di operare in modo indipendente in luoghi diversi, mentre utilizza processi e metodi comuni, allora c’è la base per estendere tale modello a un’operazione in franchising.

Il franchising è un modello di business comprovato che può permettere una penetrazione accelerata del mercato. Tuttavia, esso è una strategia adatta a quelle imprese che comprendono chiaramente le basi del loro business e del loro successo, e sono in grado di ripetere quel modello nel tempo. Per le aziende il cui successo è basato sullo sviluppo del marchio, sulla coerenza e sull’eccellenza organizzativa e di processo, il franchising potrebbe essere la giusta strategia per la crescita.